Novità sul Mercato del Lavoro

 

La legge 99/2013, di conversione del decreto legge 76/2013, introduce modifiche ai seguenti aspetti contrattuali del mercato del lavoro.

Contratto a tempo determinato:
nel primo contratto a tempo determinato o nella prima missione nell'ambito di un contratto di somministrazione a termine, di durata non superiore a dodici mesi, non sussiste l'obbligo di indicare la causale. Tale deroga può inoltre essere prevista nelle ipotesi individuate dai contratti collettivi, anche aziendali
il contratto a tempo determinato “acausale”, che deve comunque rientrare nel limite dei dodici mesi previsto dalla Legge 92/2012, anche quello in somministrazione, può essere oggetto di proroga
anche il contratto “acausale”, come gli altri contratti a termine, si trasformerà in contratto a tempo indeterminato nel caso di prosecuzione oltre 30 o 50 giorni della scadenza prevista
l’intervallo che deve intercorrere tra un contratto e quello successivo è di 10 giorni, nel caso di un primo contratto di durata inferiore a 6 mesi, e di 20, nel caso di un contratto di durata superiore
è soppresso l’obbligo per il datore di lavoro di comunicare al centro per l’impiego territorialmente competente la prosecuzione di fatto del rapporto di lavoro oltre la scadenza del termine


Contratto di lavoro intermittente:
ciascun lavoratore non può stipulare con ciascun datore di lavoro un contratto superiore alle 400 giornate di effettivo lavoro nell’arco di tre anni solari, ad esclusione dei settori turismo, pubblici esercizi e spettacolo. Il computo delle giornate avverrà a partire dall’entrata in vigore del decreto legge 76/2013. In caso di superamento di tale limite, il rapporto si trasformerà in un contratto di lavoro a tempo pieno e indeterminato
i contratti sottoscritti precedentemente all’entrata in vigore della Legge 92/2012 cesseranno di produrre effetti dal 1 gennaio 2014


Contratto di lavoro accessorio:

con riferimento alle prestazioni di lavoro accessorio, che non danno luogo a compensi superiori a 5.000 euro nel corso di un anno solare da parte della totalità dei committenti, viene meno l’accezione di natura meramente occasionale
per particolari categorie di soggetti in condizione di disagio sociale il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali può stabilire specifiche condizioni, modalità e importi dei buoni orari


Contratto di associazione in partecipazione:
nuove modalità di stabilizzazione dei contratti irregolari tramite assunzione con contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, stipulata da accordo collettivo, previa sottoscrizione da parte del lavoratore dell’atto di conciliazione

Per quanto riguarda l’apprendistato, entro il 30 settembre 2013, la Conferenza unificata Stato-Regioni dovrà adottare linee guida per disciplinare le assunzioni con contratto di apprendistato professionalizzante o contratto di mestiere.
È previsto inoltre che l’apprendistato per la qualifica e per il diploma professionale, ottenuta la qualifica, possa trasformarsi in apprendistato professionalizzante o di mestiere.

 


FONTE: http://www.cliclavoro.gov.it/piano-per-il-lavoro/Pagine/Contratti.aspx

 

Feed RSS

 Segui i nostri Feed RSS. Il modo più semplice per tenerti aggiornato sulle novità dal mondo del lavoro della tua Provincia. Cerco oppure Offro lavoro.

Forum degli Utenti

IconaDiscussioni  F.A.Q. Frequently Asked Questions .. Il FORUM e le domande frequenti sulle tematiche del lavoro. Inserimento mirato, Mobilità, Amministrazione, ed altro ancora ..